Bomboniere equosolidali: un gesto nobile per aiutare gli altri

Bomboniere equosolidali: un gesto nobile per aiutare gli altri

Il momento della scelta di una bomboniera, per qualunque festeggiamento, è sempre piuttosto avvilente: non si sa mai se optare per qualcosa di semplice, per qualcosa di estremamente raffinato e costoso o per generi intermedi, che non lasciano mai, in genere, il segno.

Di certo, la bomboniera è un ricordo, un monito attraverso cui parla l’evento che ha testimoniato, a casa di tutti quelli che la esibiranno in una vetrina o che la conserveranno in un cassetto.

Tuttavia, non è possibile incontrare i gusti di tutti, per cui, molto spesso, accade che questi oggetti pregni di significato finiscano in qualche scatolone in garage o anche peggio.

Questo è uno dei tanti motivi per i quali, oggi, sono in tantissimi a scegliere le bomboniere equosolidali: un po’ meno “concrete” per i parenti ma tanto, tanto importanti per salvare o migliorare la vita di qualcuno che vive dall’altro lato del mondo.

Le varie tipologie

Sono tantissime le associazioni umanitarie ed animaliste che mettono a disposizione bomboniere equosolidali per le occasioni più disparate: matrimoni, comunioni, battesimi, lauree…

Alcune sono vere e proprie statuette di legno, lavorate in terra madre e rivendute per poter provvedere a spese sanitarie, mediche e alimentari per popoli, in genere, dell’Africa, ma anche di altre zone del mondo. Ci sono poi delle minuscole pergamene che attestano delle donazioni, che vengono conferite in sacchettini colorati insieme ai confetti.

Volendo elencarne altre, ci sono alcune bomboniere realizzate con la carta, come origami, che ritraggono animali, bambini, scenari vari, il cui costo copre determinate donazioni in cibo, materiale sanitario etc, che sia per popolazioni povere o per onlus che si occupano della salvaguardia degli animali o dei cani in qualche rifugio.

Insomma, le possibilità sono infinite e plasmabili a seconda dei propri desideri e delle proprie esigenze.

E se a qualche parente non dovesse andare a genio non ricevere il solito oggettino prezioso… provate a spiegargli il retroscena del vostro gesto, sarà un’emozione da condividere!

Previous Perché si usano i confetti ai matrimoni?
Next Le chiese di Alife non riecheggeranno più delle colonne sonore dei colossal

About author

Simona Vitagliano
Simona Vitagliano 68 posts

Uso le parole come fossero numeri e i numeri come fossero parole. Blogger, copywriter, editor freelance. Tutor di matematica e fisica.

You might also like

Blog

Alla scoperta del bouquet più in voga del 2018

Gli italiani, si sa, sono affezionatissimi ai rituali tradizionali e alla perfetta osservanza delle usanze locali, di luogo in luogo. È pur vero, però, che nel corso del tempo tantissimi

Fotografia

Canon o Nikon? L’eterno dilemma di chi si approccia alla fotografia

Qualche tempo fa ci siamo addentrati nella questione Mirrorless-Reflex. Oggi, invece, sul ring a sfidarsi, troveremo due dei brand più celebri nel campo della fotografia: Nikon e Canon. Stiamo, quindi,

Matrimonio

Le nozze VIP del 2018

Per gli amanti delle nozze VIP, il 2018 sarà un anno piuttosto ricco, non solo per quanto riguarda i personaggi pubblici del nostro Paese ma anche, e soprattutto, per i

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!