Matrimonio in spiaggia: 7 idee per organizzare un evento favoloso

Matrimonio in spiaggia: 7 idee per organizzare un evento favoloso

Qualche tempo fa abbiamo esplorato tutte le possibilità per celebrare un matrimonio all’aperto, convenendo che, nel caso di una cerimonia religiosa, la cosa è più difficile da realizzare, mentre per la celebrazione del rito civile il tutto si fa più semplice ed accessibile: basti pensare che, dal 2013, anche in Italia è stata liberalizzata la cerimonia civile in spiaggia, comprensiva, ovviamente, di invio del Sindaco o funzionario addetto alla celebrazione in loco; una vera e propria rivoluzione per le coppie nostrane che amano le atmosfere marine!

Ecco perchè, quindi, abbiamo pensato che può tornare utile ricevere qualche consiglio a tema, offrendo suggerimenti mirati a questo tipo di scelta così esotica e particolare.

1 – Gli abiti degli sposi

Per quanto riguarda lei, meglio scegliere un abito corto e sbarazzino che dia libertà di movimento e si ispiri anche alla location “aperta”. Nel caso si scelga, invece, un abito lungo, l’opzione migliore è quella di un vestito dal tessuto e dalle linee morbide, che meglio si conciliano con la sabbia e i movimenti un po’ più “accentuati” dovuti ad essa.

Di certo un abito rigido sarebbe impossibile da portare e si riempirebbe subito di sabbia.

Per quanto riguarda lui, invece, la scelta è un po’ più libera, potendo variare tra camice, tessuti di lino o morbidi pantaloni eleganti, con una piccola chicca: se si sceglie di indossare il fiore all’occhiello meglio intonarlo al bouquet della sposa, altrimenti si può virare su qualcosa di più originale in tema marino, come una conchiglia o una decorazione che ricordi una stella marina, un cavalluccio marino o un altro abitante del mare.

2 – Tema e decori floreali

Il bouquet e i decori floreali non potranno che essere in sintonia. L’ideale è scegliere colori tenui, pastello, optando per il bianco, l’azzurro, l’acquamarina, il corallo, il rosa antico, potendo abbinare anche il tema della location alle stesse nuance di colori. Ovviamente, non è il caso di esagerare: il bianco e un colore predominante in accompagnamento saranno più che sufficienti, magari prevedendo dei piccoli decori argentati o colorati di blu/azzurro, che richiamino lo scintillio dell’acqua.

Il resto lo faranno i delicati addobbi scelti per adornare la location, come conchiglie, perle, barchette e quant’altro.

3 – Piano B, in caso di pioggia

Nessuno si augura che il giorno della propria cerimonia, prevista all’aperto, possa piovere, ma è da tenere in conto per evitare spiacevoli imprevisti.

È fondamentale, quindi, avere un piano di riserva costituito da una location al coperto (possibilmente nei paraggi) per eventualmente continuare l’evento, che potrebbe venir interrotto da qualche temporale estivo.

D’altro canto, se il vostro rito prevede anche la cerimonia religiosa, sarà imprescindibile scegliere una chiesetta nei pressi del mare, per poi continuare tutto come desiderate, per cui non dovrebbe essere troppo difficile trovare anche un posto nelle vicinanze che possa accogliervi in caso decida di scendere dal cielo qualche goccia. In fondo, anche una spiaggia comprensiva di un lido abbastanza grande può andar bene, potendo affittare il tutto per quella specifica giornata.

4 – Accoglienza

Per una location d’eccezione anche l’accoglienza non può essere altrimenti: meglio, quindi, assicurarsi che gli invitati, soprattutto le donne, abbiano a disposizione scarpe comode, come infradito o sandali, occhiali e persino ventagli… l’atmosfera risultante finale sarà da ricordare!

5 – Inviti e partecipazioni

Se riuscite a legare il tema della cerimonia, in colori e decorazioni, al tema degli inviti farete un figurone!
In caso contrario, comunque, è sempre bene attenersi ad uno stile semplice e minimal, personalizzato da un’atmosfera marina al 100% in disegni, decori o colori. Anche le buste possono essere chiuse con un elemento a scelta, come una piccola forma di stella marina, di conchiglia etc.

6 – Il tableau mariage

Anche il tableau mariage può essere decorato a tema, con gli stessi elementi (e i colori) utilizzati per la location e/o gli inviti.

I nomi dei tavoli potranno essere ispirati a isole, animali marini, nomi di mari, di continenti, di famose città di mare… c’è l’imbarazzo della scelta.

7 – Centrotavola e segnaposto

La location è già musa di grande ispirazione e generatrice di grande atmosfera: non serve molto altro per renderla speciale. Per la tavola saranno sufficienti nastrini colorati, ovviamente in tema (argento, azzurro, corallo), per avvolgere i tovaglioli e qualche centrotavola sobrio, come vasi in vetro con all’interno potpourri, conchiglie, sabbia o candeline da accendere verso il tramonto.

 

Ognuno può, ad ogni modo, personalizzare l’evento della sua vita con qualcosa di veramente personale e un tocco “unico”, ma la parola d’ordine da ricordare è sempre la stessa: semplicità.

Previous Auto di lusso per il matrimonio: top 10
Next Come diventare un fotografo professionista

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!