Cosa sono le unioni civili?

Cosa sono le unioni civili?

Se ne è parlato spesso negli ultimi mesi, ed è ormai diventato un tema centrale nel dibattito sociale del nostro paese; ma cosa sono precisamente le unioni civili?
Le unioni civili sono delle convivenze di coppia, basate su vincoli affettivi ed economici. La legge li riconosce allo stesso status giuridico del matrimonio per molti aspetti. Le unioni civili possono riguardare sia coppie di sesso diverso che dello stesso sesso anche se non ancora in tutto il mondo queste ultime sono considerate per legge unioni civili.

In Italia c’è molta confusione sull’argomento. Quando si parla di unioni civili si tende a confondere e mescolare l’argomento con i diritti dei matrimonio e delle adozioni gay, cadendo in errore.

Differenze tra unione civile e matrimonio in Italia

Le unioni civili vedono come protagonisti due persone che sono unite da un legame puramente economico ed affettivo. Non hanno nessuna intenzione di contrarre matrimonio o per svariate ragione il loro status giuridico glielo impedisce.

Un esempio sono proprio le coppie di fatto, su cui tanto si discute negli ultimi anni. Queste fino a poco tempo fa non potevano congiungersi in matrimonio nonostante fossero intenzionate a farlo perché non esistevano regolamentazioni in merito; secondo il nostro ordinamento solo persone di sesso opposto potevano accedere al matrimonio.

Grazie alla Corte di Cassazione le coppie non sposate godono di molti uguali diritti e doveri agli sposi. Possono, quindi, vivere la loro vita di coppia serenamente, anche se la strada per raggiungere la parità è ancora lunga.

Un esempio evidente di queste disparità può riguardare l’eredità: nel caso di un classico matrimonio, se uno dei due coniugi decede l’altro diventa l’erede del suo patrimonio, nel caso di un’unione civile, se il compagno non viene riportato nel testamento del defunto non ha diritto ad un’eredità automatica.

Come vengono considerate le unioni civili negli altri Paesi europei e nel mondo

Ogni Paese Europeo gestisce questa situazione con regolamentazioni diverse.

Mentre in alcuni Paesi si è scelto di equiparare le coppie gay a quelle eterosessuali come Belgio, Spagna e Paesi Bassi, altri hanno semplicemente scelto di garantire i loro diritti ma non parificarli e non concedere lo stesso trattamento riservato alle coppie sposate.

21 paesi dell’Unione Europea non si sono ancora espressi riguardo all’argomento delle unioni civili.

Negli Stati Uniti le unioni tra individui dello stesso sesso sono pienamente riconosciute, come anche in Sud Africa, il primo stato africano ad aver legalizzato tale forma di matrimonio.

Che si tratti di coppie dello stesso sesso o di sesso opposto, il matrimonio è il coronamento di un sogno d’amore e non dovrebbe essere condizionato da pregiudizi.

“No ai pregiudizi, quello che conta è l’amore, quello vero!”

Previous State lontano dai fotografi incapaci!
Next Matrimonio in inverno? Perché no!

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!